NUMERO VERDE: 800.912809
 

Home / Eventi /

Acqua Si partner della Sagra degli spaghetti all'amatriciana

Fonte: Luca Nebuloni - Flickr

 

Il prossimo 31 agosto sarà una data importante per Amatrice: a due anni dal sisma che ha sconvolto questo territorio a noi così caro, tornerà la sagra degli spaghetti all’amatriciana.

È un evento che negli anni ha rappresentato un polo di attrazione per migliaia e migliaia di turisti, e ha dato lustro a uno dei piatti più rappresentativi della tradizione culinaria nazionale.

Oltre al buon cibo, saranno di casa musica, eventi culturali, e tanto divertimento. Per poter partecipare, e per informazioni dettagliate sull’evento, rimandiamo all’apposita pagina del sito del Comune di Amatrice.

La nostra azienda parteciperà attivamente alla sagra: l’acqua, refrigerata, depurata, liscia o frizzante, verrà erogata da due box Acqua Si con doppio erogatore.

Abbiamo raggiunto la Presidente della Pro Loco di Amatrice, Adriana Franconi, che nonostante il gran lavoro di questi giorni ha trovato il tempo per rispondere ad alcune nostre domande.

Che valore ha questa sagra per Amatrice e per gli amatriciani?
Nata negli anni '60, in cinquant'anni la Sagra degli Spaghetti all'Amatriciana è stata una tradizione che non si è mai persa.
Per Amatrice  e per gli amatriciani era la manifestazione più conosciuta ed amata.
Tornare di nuovo a cucinare il sugo - preparare guanciale e pecorino, far bollire i pentoloni per gli spaghetti - ha però un sapore dolceamaro.
Non si può tralasciare e dimenticare quello che è successo alla nostra comunità.
Ma questo è il segno che nonostante tutto e tutte le difficoltà siamo capaci di rialzarci e continuare a tramandare le nostre tradizioni come abbiamo sempre fatto perchè crediamo che “la sagra” in particolare possa riportare tra di noi lo spirito di un tempo.
 
 
 
Amatriciana vuol dire tradizione, ma spesso, specie ad altre latitudini, questo piatto viene erroneamente associato alla cucina romana. Qual è la sua vera storia?
Questo piatto si fonda su ingredienti tipici e su una preparazione semplice, ma nello stesso tempo meticolosa.
Erroneamente alcuni attribuiscono l’Amatriciana alla cucina Romana, dimenticando che furono invece i pastori, che con gli spostamenti stagionali della transumanza verso le campagne romane, fecero conoscere questa ricetta nella capitale.
Anche se la bontà della ricetta e la straordinaria professionalità di numerosi ristoratori romani originari di Amatrice hanno fatto il resto, facendo diventare “gli spaghetti all’Amatriciana” parte fondamentale della cucina italiana. (per le notizie riguardanti il piatto e la preparazione visitare il sito: https://www.comune.amatrice.rieti.it/gli-spaghetti-allamatriciana/)

 
 
Uno dei punti di ripartenza di Amatrice è l'Area del Gusto, nata per il rilancio dell'attività ristorativa. Qual è stata finora la risposta del pubblico?
La gastronomia amatriciana e quindi la ristorazione sono sempre stati un vanto per il territorio.   
Le persone sanno che da noi si mangia bene e si cucinano cose genuine. Nonostante I primi periodi di incertezza sembra aver preso piede una ripartenza proprio da questi punti di forza. L’area del gusto è diventata il punto focale della ripartenza: giornalmente, specialmente fine settimana, l’area registra numerose presenze e le attività ristorative hanno un’alta affluenza di clienti da tutta Italia. L’impegno dei ristoratori è costante e in futuro siamo fiduciosi che, malgrado le difficoltà, andrà sempre a migliorare.
 
 
L'azienda Lorenzoni ha da sempre un forte legame con il vostro territorio, e con due fontane Acqua Si sarà partner ufficiale di questa edizione della sagra. Cosa ne pensa di questa collaborazione?
L’azienda è stata sempre presente sul territorio anche prima del sisma. E anche quest’anno si è impegnata a far rivivere un evento importante come quello della sagra con la messa a disposizione delle due fontane offrirà un servizio indispensabile che ben si associa al saporito piatto di spaghetti all’amatriciana.
Speriamo che questa bellissima collaborazione prosegua negli anni a venire che saranno anni importanti per la rinascita della nostra Amatrice e di tutto il territorio.
 
 
L’evento è organizzato dalla Pro Loco di Amatrice e dal Comune di Amatrice in collaborazione con la Regione Lazio.

 

 

 

 

 

 

Sede operativa
via Flaminia, km 58.300 - 01030 Civita Castellana (VT)
Telefono
0761.599547
Numero Verde
800.912809

Sede legale
via Cavour, 14 -02046 Magliano Sabina (RI)
COD.FISC. e P.IVA
00866750573

Privacy Policy
realizzazione sito TiberWeb.com