NUMERO VERDE: 800.912809
 

Home / News /

Acqua pubblica? Si, ma solo se "buona"!

L’acqua è un bene primario per l’uomo, un elemento fondamentale nella vita di tutti i giorni: basti pensare che ogni famiglia ne consuma una media di circa 3 litri al giorno solo per bere.



Diciamolo subito: nella stragrande maggioranza dei casi l’acqua pubblica è buona e sicura.
Il suo sapore può dipendere dalla zona geografica ma anche dalla quantità di cloro utilizzato per limitare la diffusione di batteri.
Inoltre, in funzione della quantità di sali presenti, l’acqua risulta più o meno dura.
Ma come è possibile esseri certi della qualità della nostra acqua pubblica?
Il migliore, e unico, modo è un controllo attento e costante delle sostanze in essa presenti.
Il Decreto Legislativo n.31 del 2001 che regola la qualità dell'acqua destinata al consumo umano, prevede infatti determinati parametri fisici, chimici e microbiologici entro i quali essa può essere considerata potabile.



Secondo la legge, “Le acque destinate al consumo umano devono essere salubri e pulite. Non devono contenere microrganismi e parassiti, né altre sostanze, in quantità o concentrazioni tali da rappresentare un potenziale pericolo per la salute umana”. (Articolo 4)
Inoltre il legislatore richiede un controllo pressoché costante dell’acqua, con parametri più restrittivi per i tratti di acquedotto più a rischio.

 

I vantaggi dell’acqua pubblica

L’acqua pubblica è più economica rispetto all’acqua in bottiglia: essa infatti non necessita di particolari processi produttivi, ma viene erogata direttamente dall’acquedotto.
L’acqua pubblica è a impatto zero, mentre l’acqua in bottiglia ha un peso non indifferente sull’ambiente dovuto alla produzione e smaltimento di bottiglie e imballaggi oltre che alle attività di trasporto su gomma.
Dal report annuale In buone acque” del Gruppo Hera è emerso che l’acqua in bottiglia richiede un consumo di risorse ed energie 200-300 volte maggiore rispetto all’acqua pubblica.
Da questa visione nasce Acqua Si, la fontana pubblica che eroga acqua pulita e sicura per comunità locali.



Con la nostra casa dell’acqua tutti i cittadini possono usufruire di acqua pubblica per scopi alimentari.
Ma non solo!
L’acqua erogata da queste fontane proviene dall’acquedotto, ma a differenza dell’acqua del rubinetto, viene microfiltrata, refrigerata e può anche essere gasata.
Le nostre Casette Acqua Si sono dotate di sistemi efficaci di filtraggio per la dearsenificazione e l’abbattimento della concentrazione di fluoruri.


 

Perche affidarsi ad Acqua Si?

Acqua Si offre acqua depurata direttamente dalla fonte, priva di odori o sapori poco gradevoli, mantenendone intatte tutte le caratteristiche organolettiche.
A differenza delle tradizionali fontane, le casette Acqua Si sono sicure e controllate periodicamente.
Esse offrono un’ottima possibilità di risparmio ai cittadini, oltre che un valido supporto all’ambiente visto che in questo modo si evita un ulteriore accumulo di bottiglie e contenitori in plastica.
Ogni Fontana Acqua Si eroga circa 1500 litri di acqua al giorno: questo significa che si risparmiano circa 30.000 bottiglie di plastica al mese!

Sede operativa
via Flaminia, km 58.300 - 01030 Civita Castellana (VT)
Telefono
0761.599547
Numero Verde
800.912809

Sede legale
via Cavour, 14 -02046 Magliano Sabina (RI)
COD.FISC. e P.IVA
00866750573

realizzazione sito TiberWeb.com